Igor Righetti - Premio internazionale Apoxiomeno per il giornalismo e la comunicazione

Premi giornalistici e radiotelevisivi

Igor Righetti - Premio internazionale Apoxiomeno per il giornalismo e la comunicazione
Igor Righetti - Premio internazionale Apoxiomeno per il giornalismo e la comunicazione

Per il suo linguaggio innovativo e l’uso della crossmedilità nel 2005 ha ricevuto il premio nazionale di cultura nel giornalismo “Penna d’oro” nella sezione arte e la letteratura.

Nel 2006 ha ricevuto il “Grand Prix Corallo Città di Alghero” per aver sperimentato un linguaggio moderno dove l’informazione e la cultura vanno di pari passo con l’ironia e l’intrattenimento.

Nel 2007, come esempio originale di programma di infotainment, gli è stato assegnato il premio internazionale Euromediterraneo destinato ai migliori progetti nazionali e internazionali di comunicazione per lo sviluppo nell’area del Mediterraneo che da sette anni viene consegnato a Bologna in occasione del Com.P.A., il salone europeo della comunicazione pubblica.

Nel 2010 è stato premiato all’International URTI Radio Grand Prix di Parigi per il suo programma multipiattaforma “Il ComuniCattivo” (90 i Paesi partecipanti), uno dei più prestigiosi tra i pochi concorsi radiofonici internazionali. Per la prima volta il riconoscimento fu assegnato a un programma di Rai Radio 1.

Sempre nel 2010 ha ricevuto la medaglia della Presidenza della Camera dei deputati alla Comunicazione socio-culturale “per le sue tecniche radiotelevisive innovative che coniugano in modo sapiente informazione e intrattenimento, capaci di unificare nell’ascolto e nella comprensione tutta la popolazione italiana, dal Nord al Sud, a livello intergenerazionale oltre a tanti italiani all’estero che ritrovano nel registro linguistico di Righetti il gusto della riscoperta della propria lingua”. Per essere riuscito altresì “ad accreditarsi come strumento di studio della lingua italiana presso gli studenti stranieri di ben 5 nazioni (Australia, Spagna, Stati Uniti, Francia e Gran Bretagna) che attraverso il suo programma radiofonico ‘Il ComuniCattivo’ studiano e imparano la lingua del nostro Paese.

In Italia presso varie università di Scienze della comunicazione sono state discusse numerose tesi di laurea sul ‘ComuniCattivo’ e il suo linguaggio rendendo così la trasmissione accademica. Titolo questo che Igor Righetti nella sua persona espleta da tanti anni come docente di Linguaggi radiotelevisivi in molti atenei italiani”.
Nel 2017, a Firenze, gli è stato assegnato il Premio internazionale Apoxiomeno per il giornalismo e la comunicazione. In questa edizione il prestigioso riconoscimento è stato conferito anche al premio Oscar Colin Firth, a Gina Lollobrigida e al compositore Franco Micalizzi.

Premi artistici

Il 26 luglio 2008 ha ricevuto il “Leggio d’oro – Premio nazionale doppiatori” come “Voce dell’anno, la più rappresentativa dell’informazione radiofonica”. Il premio, istituito nel 1995, è promosso dal Dipartimento arte e spettacolo dell’Endas e ha il patrocinio del ministero per i Beni e le attività culturali. In passato hanno ricevuto il prestigioso riconoscimento artisti come Alberto Sordi, Renato e Rossella Izzo, Oreste Lionello, Claudio Bisio, Tonino Accolla e Roberto Chevalier.

Il 17 novembre 2007 è stato premiato alla 61ª edizione del Festival Internazionale del cinema di Salerno come attore rivelazione dell’anno per la sua interpretazione del professor Carlo Ponte nella fiction tv, in prima serata su Canale 5, “Distretto di Polizia 7″.


Una mia lezione universitaria di Comunicazione

Docenze universitarie e formazione manageriale

Dal 1996 è docente in corsi, master e seminari di linguaggi radiotelevisivi e format multipiattaforma, brand management e strategic planning, comunicazione d’impresa, dizione e public speaking in numerosi enti pubblici, enti privati e istituti universitari (facoltà di Scienze della comunicazione dell’Università Sapienza di Roma, Scuola superiore di giornalismo della Luiss “Guido Carli” di Roma, Facoltà di Scienze politiche Università Luiss “Guido Carli” di Roma, Università Iulm, Università degli studi di Roma Tor Vergata, Ied-Istituto Europeo di Design (Roma e Milano), Scuola nazionale dell’Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei ministri, Università degli studi di Palermo, Quality college del Consiglio nazionale delle ricerche – Cnr, Business school Il Sole24Ore, Campus Multimedia Mediaset, Istituto di formazione per la pubblica amministrazione – Formez – Roma, Link Campus University di Roma, Business School Ateneo Impresa, Regione Siciliana. Per l’Università degli studi di Udine ha ideato il primo corso italiano sull’“Informazione radiotelevisiva nell’era crossmediale attraverso l’infotainment”.

Igor con alunni

Ideazione e organizzazione di eventi

  • Nel 2010 ha ideato il format dell’evento-spettacolo itinerante “Alberto Sordi segreto: l’uomo e l’attore” dedicato al suo illustre cugino.
  • Dal 2011 al 2014, per il Comune di Carrara, ha ideato, organizzato e condotto l’evento “Premio all’Eccellenza”. Tra i premiati: Gianluigi Buffon, il filosofo Remo Bodei, il presidente de “L’Erbolario” Franco Bergamaschi, la pallavolista Maurizia Cacciatori, l’inviato di “Striscia la notiziaMoreno Morello, Franco Gabrielli, il presidente della Fondazione italiana per la lotta all’obesità infantile Onlus Marco Gasparotti, l’illusionista Antonio Casanova, il direttore creativo della maison Salvatore Ferragamo Massimiliano Giornetti, il direttore del Tg2 Marcello Masi, il giornalista Vittorio Feltri, la conduttrice tv e giornalista Alda D’Eusanio, Dario Ballantini.
  • Nel 2014 ha organizzato, presentato con Maria Concetta Mattei del Tg2, ed è stato il direttore artistico della XVIII edizione del Premio Contursi Terme – La valle del Benessere. Tra i premiati: il regista e sceneggiatore Pupi Avati, il giornalista e conduttore di “Sereno Variabile” su Rai2 Osvaldo Bevilacqua, il giornalista e conduttore di Voyager su RaiDue Roberto Giacobbo, il giornalista sportivo Claudio Valeri, lo scrittore e autore di “Striscia la NotiziaLorenzo Beccati, l’inviato di “Striscia la NotiziaLuca Abete.